Iscriviti alla nostra Newsletter

PIANI URBANISTICI E CARTA DELLE POTENZIALITA’ ARCHEOLOGICHE: NE DISCUTIAMO A PONTELATONE IL 31 MAGGIO

La tutela dei beni culturali sta attraversando un momento particolarmente delicato nel nostro Paese, ancora alla ricerca di un modello di organizzazione statale che sia stabile ed efficiente. Se da un lato la vslenza culturale è stata estesa a diverse categorie di testimonianze storiche e naturalistiche, dall’altra sono stati modificati e/o ridotti gli strumenti di salvaguardia. La politica del “fare” e quella “concertativa” non sempre sono riuscite a contemperare i diversi interessi in gioco, spesso a discapito di una effettiva tutela dei beni culturali, specialmente se naturali, degradati o considerati “minori”.

In questo quadro, l’Associazione Storica del Caiatino intende avviare un confronto con enti, associazioni e istituzioni pubbliche perché vi sia maggiore consapevolezza del valore dei beni culturali e degli strumenti di tutela che è possibile adottare.

Il 31 maggio avrà luogo a Pontelatone il primo degli appuntamenti, organizzato con il patrocinio e la fattiva collaborazione dell’Amministrazione comunale, e avrà per tema “LA CARTA DELLE POTENZIALITA’ ARCHEOLOGICHE: ESPERIENZE E PROSPETTIVE FUTURE PER IL GOVERNO DEL TERRITORIO”. Con la redazione dei Piani Urbanistici Comunali (PUC), le Amministrazioni locali dovranno predisporre anche strumenti di analisi che precedono le scelte urbanistiche, non solo per evitare lo sperpero o un uso improprio dei suoli, ma anche per prevenire eventuali conflitti tra nuove opere e potenzialità archeologiche presenti nel sottosuolo. Sarà questo il tema in discussione al Convegno che vedrà la partecipazione di esperti del mondo accademico, amministratori locali e funzionari del Ministero per i beni e le attività culturali. I lavori saranno introdotti dal sindaco di Pontelatone, Adriana Esperti, e dal presidente dell’Associazione Storica del Caiatino, Ilaria Cervo. Interverranno: Giuseppina Renda, docente di topografia antica all’Università degli Studi della Campania; Antonella Tomeo, archeologa funzionaria della Soprintendenza per le province di Benevento e Caserta; Antonio Salerno, direttore dei musei archeologici nazionali di Alife e Teano; Rossano Insogna, sindaco di Melizzano (BN); Nicola Sorbo, coordinatore dell’Osservatorio sui beni culturali e il paesaggio dell’Associazione Storica del Caiatino.

L’appuntamento è per il 31 maggio, alle ore 19, presso la sala riunioni del palazzo Galpiati a Pontelatone.

IMG 20170524 WA0004


 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy